Donne Con-turbanti

villa erba

A un anno dal debutto, l’iniziativa solidale Dee di Vita, ideata da Mantero con l’IRCCS Ospedale San Raffaele a favore di Salute allo Specchio, prosegue il suo importante percorso: il 19 maggio , infatti, nella splendida cornice di Villa Erba a Cernobbio, Dee di Vita festeggia il 10° anniversario del Premio internazionale Tecnovisionarie, ideato da Gianna Martinengo, fondatrice di Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie (www.womench.eu).

Mantero e Dee di Vita con Salute allo Specchio , in collaborazione con Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie, partecipano alla premiazione di 14 donne che si sono distinte per creatività e innovazione nel loro ambito lavorativo.


«È giusto riconoscere questo contributo ed è quanto fa il Premio Tecnovisionarie», sottolinea Gianna Martinengo. «Siamo felici e orgogliose dei risultati raggiunti sia con il Premio sia con l’Associazione che lo esprime, cresciuta oltre le nostre stesse aspettative. Oggi l’Associazione è un vasto network che incrocia e consente di condividere conoscenze ed esperienze di tante persone che hanno deciso di farne parte perché credono nei nostri valori».

Come dedica alla città di Como, dove la storica azienda ha sede dal 1902, Mantero ha realizzato una capsule collection del turbante Vita con l’esclusiva stampa “Riflessi razionalisti”, un omaggio alla Casa del Fascio, opera dell’architetto razionalista comasco Giuseppe Terragni. La limited edition sarà in vendita da maggio esclusivamente nelle boutique Tessabit a Como, partner dell’iniziativa, e su www.tessabit.com. Parte del ricavato dalla vendita del turbante sarà devoluto al progetto Salute allo Specchio.

La serata accoglierà le premiate del 2017 e gli altri ospiti negli splendidi saloni dell’ex dimora di Luchino Visconti. Sarà possibile ammirare la mostra fotogra ca Donne ConTurbanti: gli emozionanti scatti di Guido Taroni, bisnipote di Luchino Visconti e importante fotografo di moda: «Questo lavoro mi ha molto coinvolto. Ho scelto un gruppo di donne, diverse per età ed esperienze. Tutte mi hanno trasmesso una grande emozione perché ognuna di loro è assolutamente con... turbante»

Fulcro della mostra sarà un nuovo scatto, svelato quella sera, che vedrà protagonisti lo storico edificio e una presenza femminile corale e poetica decisamente unica, come tutte le donne.